Come Capire Se Sei Gay

Da qualche tempo, guardi gli uomini con un’attenzione ed un’attrazione del tutto diverse? Ti rendi conto che le ragazze non ti piacciono più come prima ma non riesci davvero a dare un senso alla tua confusione sessuale? Se ti trovi in una di queste situazioni e vuoi sapere come capire se sei gay, qui possiamo darti qualche suggerimento utile.

Anzitutto, considera che avere fantasie sessuali su un uomo non significa obbligatoriamente essere gay. Sono tantissimi, infatti, gli etero che hanno fantasticato su di un rapporto con un altro ragazzo, con il solo intento di un avventura che esca fuori dagli schemi tradizionali. Certo, sognare spesso di fare sesso con un uomo potrebbe essere un importante segnale della tua omosessualità, ma cerchiamo di capire come questo posso essere interpretato al meglio.

Consigli utili per capire se sei omosessuale

Capire ed accettare la propria omosessualità potrebbero non essere imprese facili. Il tutto dipende, però, dal tipo di persona che siete, dal contesto familiare in cui siete cresciuti e dagli amici che avete. Al di là di questo, esistono comunque una serie di passaggi che possono aiutarvi a capire se davvero siete gay o meno. Vediamo di cosa si tratta.

Anzitutto, cerca di capire il rapporto che hai con il sesso femminile. Le donne ti attraggono ancora? Se pensi ad una tua relazione precedente riesci ad emozionarti? Se sì, allora forse potresti essere semplicemente confuso, oppure ancora essere bisessuale ed apprezzare entrambi i sessi. Se invece ti rendi conto che le donne non ti eccitano più, allora c’è davvero una grande probabilità che tu sia gay.

Una volta che ti è chiaro che le donne non sono più una fonte di attrazione per te, allora devi cercare di capire chi ti eccita davvero. Pensa ad un uomo che conosci o ad un ragazzo che di recente ha attirato la tua attenzione, e senti le sensazioni che questi pensieri ti scaturiscono. Se l’idea di avvicinarti ad un uomo di eccita (mentalmente e fisicamente), allora sei sulla strada giusta per capire se sei omosessuale o meno.

Se hai capito che gli uomini ti eccitano più delle donne, allora cerca di condividere questa tua scoperta con le persone che ti sono più vicine. Parlane con loro, scambiatevi delle opinioni al riguardo e vedi se davvero il tuo orientamento sessuale è diverso da quello che hai sempre creduto.

Soprattutto, cerca di parlarne con persone che conoscano il mondo omosessuale, o magari che ne facciano parte, così da poter ottenere tutte quelle sicurezze che cerchi prima di un tuo coming-out. Nonostante i gay dichiarati siano tantissimi, non è certo facile ammettere a tutti che sei omosessuale. Prenditi il tempo che serve, consulta i punti di ascolto delle comunità LGBT e rivelati solo quando sei pronto.

Conoscere gay subito dopo il coming-out

Hai finalmente ammesso a te stesso di essere gay e ora vuoi lanciarti nel mondo degli omosessuali per fare nuove e interessanti conoscenze? Se non sai ancora come fare, perchè è la prima volta che vuoi mettere in mostra la tua identità sessuale, allora ti consigliamo di inserirti all’interno dei gruppi organizzati dalle comunità LGBT della tua città, dove ti sarà facile conoscere gay come te.

Città come Roma e Milano, ad esempio, pullulano di gruppi di ascolto a cui rivolgersi quando si è in difficoltà, ma anche di comunità che organizzano eventi ed incontri di ogni genere, perfetti per fare nuove conoscenze. Cerca allora di partecipare alle serate o agli aperitivi LGBT quanto più possibile, così da ampliare la tua rete di conoscenze gay, e magari trovare il partner perfetto per te.

Se invece vivi in una piccola città, dove non esistono ancora comunità LGBT o locali frequentati da omosessuali, allora ti consigliamo di utilizzare I iiti di incontri gay (link all’articolo primario) per fare conoscenze nuove.

D’altronde, se hai accettato la tua omosessualità da poco, l’idea di entrare in contatto con un uomo virtualmente potrebbero aiutarti a superare tutte le paure e le vergogne che ti attanagliano. In questo modo, infatti, puoi entrare in intimità con un gay senza vederlo, il che ti permetterà di abbattere la timidezza ed eliminerà tutto l’imbarazzo del primo incontro reale.

Lascia un commento

Chiudi il menu